Una chiacchierata per chiarire alcuni dubbi sull'apprendimento

bimba che apprende

Buongiorno! Come va? Qui tutto bene e tanti impegni :-)

L’altro giorno stavo su facebook e Giuseppe, un ragazzo che studia Giurisprudenza all’università, dopo aver comprato e divorato Esami No Problem, mi ha contattato per chiedermi alcune cose.

Premetto che il mio consiglio, quando si ha un dubbio o si vuole capire meglio un concetto, è per prima cosa rileggere il passaggio del libro che non abbiamo capito bene o che vorremmo approfondire. Perchè, molte volte, mentre leggiamo saltiamo inconsciamente delle informazioni, travisiamo, capiamo male, ci perdiamo parole, righe, frasi o pagine intere!

In ogni caso, penso che la conversazione può essere utile anche ad altre persone che conoscono il metodo Esami No Problem e hanno letto il libro.

Argomenti accennati o trattati sono:

– come avvicinarsi ad un libro

– è meglio sottolineare, scrivere a lato, cerchiare o non toccare neanche il testo?

– come ripassare?

Conversazione:

Giuseppe

Ciao Gianluigi. Posso disturbarti? Ho comprato il tuo metodo, ieri. Volevo chiederti delle cose.

20:44Gianluigi

Ciao, dimmi.

20:44 Giuseppe

Allora, quando devo fare un argomento nuovo: faccio prima una lettura orientativa? di quello che devo studiare ?

20:44Gianluigi

parli di Apprendimento Veloce 3X?

20:45 Giuseppe

No no di Esami No Problem

20:45Gianluigi

ok

20:45Gianluigi

Certo prima lettura orientativa 😉

20:46 Giuseppe

Poi sottolineo? o per ogni cosa che leggo cerco di trovare una parola kiave ?

20:47Gianluigi

cerca di capire quello che stai leggendo e poi individua una parola chiave

20:47 Giuseppe

ma cmq qualche segno sul testo lo devo fare?? una cerchiatura , una scritta, qualcosa del genere…

20:47Gianluigi

Certo: meglio cerchiature e scritte a lato del testo

20:48 Giuseppe

e poi costruisco la mappa.. con le parole. Fin qui diciamo che avevo capito. Quindi nn devo perdere tempo a sottolineare?

20:49Gianluigi

esatto

20:49 Giuseppe

e poi finita la mappa… il ripasso come lo devo fare ? nn dico il fatto dei tempi (dopo un’ora ecc) dico proprio come studiarla. E’ un passaggio che nel metodo nn ho capito: quando effettivamente dopo aver capito memorizzo ?

20:50Gianluigi

riguarda la mappa e vedi se per ogni parola chiave ricordi il concetto. Puoi ripassarlo a mente o se non cel’hai chiaro: riveditelo

20:51 Giuseppe

Capito. ed il ripasso finale ? rivedo tutte le mappe ? per dirti io ora sto facendo diritto privato, in sintesi sto cercando di applicare il metodo all’esame di cui mi mancano un 400 pagine

20:51Gianluigi

si rivedi le mappe.. e una cosa buona per allenarti a parlare davanti al prof sarebbe SPIEGARE a qualcuno che ti sta a sentire.. e spiegare è diverso da ripetere

20:52 Giuseppe

capito.. vorrei solo riuscire a farcela per sostenere il 7 dicembre l’esame cercando di applicare il metodo alle rimanenti pagine .. 400/500. è possibile ?

20:54Gianluigi

Certo, lavora anche sulle domande che fa agli appelli: chiedi in giro a chi l’ha già fatto

20:54 Giuseppe

si bene o male le so le domande

20:55Gianluigi

lavora su quelle

20:55 Giuseppe

il problema è che nn avendo applicato le mappe alle alle 300 pagine, ma gia sapevo il fatto dei ripassi (dopo un giorno, un settimana ecc.). Cmq perdo tempo a ripetere a voce le cose: tu che mi consigli di fare ? Intendo per ripassare quello che ho gia fatto ? (nn potendo rimappare tutto !!). Meglio se ripeto a voce ? O rileggo ? Dammi un consiglio su questo..te ne prego

20:57Gianluigi

vedi se ti conviene rimappare o se preferisci riordinare le idee ripetendo e prendendoti qualche appunto.

Giuseppe ora scappo ci sentiamo presto in bocca al lupo

20:57 Giuseppe

Crepi e grazie!

Ovviamente la conversazione ha come presupposto tutta una serie di conoscenze, quindi non può essere compresa da tutti. L’ho pubblicata anche perchè sicuramente ci sono molti spunti interessanti.

Spero ti possa essere utile! 😉

Ps. Se non hai mai letto Esami No Problem e ti interessa, scarica gratis il primo capitolo da qui (avrai anche altri materiali in regalo).

A presto

Gianluigi B.

Dai uno sguardo anche a questi:

19 Comments

  • By sandra pisttilli, December 1, 2009 @ 9:04 am

    ciao gianluigi…. articolo veramente interessante e UTILE…….. VOLEVO RINGRAZIARTI ho letto il tuo nuovo ebook APPRENDIMENTO VELOCE 3X è fatto benissimo… avevo letto tanti tanti libri sull’apprendimento ma in nessuno avevo trovato queste tecniche!!! BRAVO!!!
    UN SALUTO SANDRINA

  • By mario m,, December 1, 2009 @ 10:00 am

    gianluigi ho scaricato i capitoli sia di esami no problem che di apprendimento veloce 3x…. sono indeciso su quale libro comprare per primo.. mi piacciono tantissimo entrambi ma ho i soldi solo x uno per adesso… tu quale mi consigli????

  • By alessandra, December 1, 2009 @ 10:55 am

    Grazie, io ho letto entrambi i libri ed effettivamente anche per me l’anello che collega la mappatura e il ripasso non era chiaro. ora va meglio. il mio problema è anche che non riesco a trovare una key word, ma tendo sempre a mappare scrivendo interi concetti, non riesco a tralasciare aggettivi e le parole chiave (di gergo, se posso chiamarle così) sono sempre più di una e poi, mio grande problema è una sorta di pigrizia mentale che mi porta a non voler ripassare mentalmente o ancora peggio a voce alta. E’ottimo il consiglio di cercare o immaginare di dover spiegare a qualcuno, invece di ripetere a pappagallo, ma mi rimane la pigrizia mentale e l’impressione di non riuscire a ricordare o ad elaborare con parole mie. E lo stress aumenta e non riesco ad andare a sostenere l’esame. spero tu possa aiutarmi con un ulteriore dritta delle tue. Grazie per quello che fai per noi.

  • By simone tiraboschi, December 1, 2009 @ 11:02 am

    Grazie Gianluigi, anche io ho letto entrambi i libri e devo dire che questa precisazione è utile. hai fatto bene a pubblicare questa conversazione perchè come per me e alessandra penso che anche ad altri può essere utile o anche solo interessante. senti, io sono iscritto alla newsletter di esamevincente ma non mi era arrivata la comunicazione di questo articolo. c’è qualche errore nella mia iscrizione??
    grazie infinite ancora per i tuoi consigli! continua così!

  • By Gianluigi, December 1, 2009 @ 12:12 pm

    Ciao @sandra pisttilli, benvenuta su EsameVincente :-) e grazie! Sono contento ti siano piaciuti (e spero serviti!).
    A presto

  • By LUCA di geramo, December 1, 2009 @ 12:44 pm

    GRANDE GIAN!!!
    ottimo articolo anche questa voltA! continjua a scrivere mi raccomando!!!!!!
    ciaoooo

  • By Federica Di Giacomo, December 1, 2009 @ 1:01 pm

    ciao gian.. bell’articolo e molto utile.. ho appena comprato APPRENDIMENTO VELOCE 3X… bello bello proprio!!

  • By Gianluigi, December 1, 2009 @ 1:16 pm

    Ciao @Mario, dipende dall’obiettivo: cosa vorresti imparare di preciso? E in che modo vorresti migliorare l’apprendimento?

    Perchè Esami No Problem è più sviluppato per migliorare qualora ci sia un esame (una prova, un concorso, un test, un compito in classe, un’interrogazione, un esame universitario, l’esame di stato.. ecc).

    Apprendimento Veloce 3x è più specifico per l’apprendimento di libri, letture, attività. Ovviamente sono tutte metodologie applicabili allo studio!

    Spero di esserti stato utile!

  • By Gianluigi, December 1, 2009 @ 1:18 pm

    Ciao Alessandra, mi fa molto piacere :)
    Per quanto riguarda la pigrizia di andare a ripetere, spiegare o rivedere mentalmente andrebbe affrontata in un discorso più approfondito. Sicuramente sarà uno dei prossimi argomenti che affronteremo se può esserti utile! 😉

  • By Gianluigi, December 1, 2009 @ 1:19 pm

    Simone no, nessun problema. Dato che era un articolo che non interessava tutti perchè presuppone un sacco di informazioni, non è stato segnalato nella lista 😉

  • By Gianluigi, December 1, 2009 @ 1:20 pm

    Ciao Luca, grazie per il saluto! 😉

  • By Gianluigi, December 1, 2009 @ 1:20 pm

    Grazie Federica!

  • By Luca, December 1, 2009 @ 1:24 pm

    Anche io come il ragazzo della discussione studio diritto e dopo aver letto esami no problem avevo proprio questo problema, ma ancora non ho risolto, il problema è questo: nel diritto anche se trovo la parola chiava, connessa a queste ci sono una marea d’informazioni che non vanno sulla mappa mentale oppure dovrei sviluppare tantissime mappe, per esempio ricollegandomi al diritto posso parlare di un argomento spiegato in un paragrafo ma dovrei parlare magari di eventuali leggi che lo hanno modificato e scrivere solo il numero e il titolo di tali leggi nn mi aiuta a ricordare xke appunto è uno studio molto approfondito e quindi ogni volta scrivo le parole piu importanti ma poi mi ritrovo a scrivere cosa significano ingrandendo di molto le mappe mentali (e cmq questo metodo mi ha portato gia buoni risultati, ma se lo potessi affinare 😀 ) grazie

  • By alessandra, December 1, 2009 @ 6:36 pm

    sì per cortesia, appena puoi parliamo di quella che io definisco “pigrizia mentale”. mi sarebbe molto utile perché è un problema che mi crea non poche difficoltà e vorrei imparare a gestirlo, se non eliminarlo. Grazie.

  • By Gianluigi, December 12, 2009 @ 12:18 pm

    Ciao Luca, è un po’ difficile capire di preciso a cosa ti riferisci. Vediamo un attimo.

    “nel diritto anche se trovo la parola chiava, connessa a queste ci sono una marea d’informazioni che non vanno sulla mappa mentale oppure dovrei sviluppare tantissime mappe, per esempio ricollegandomi al diritto posso parlare di un argomento spiegato in un paragrafo ma dovrei parlare magari di eventuali leggi che lo hanno modificato e scrivere solo il numero e il titolo di tali leggi nn mi aiuta a ricordare xke appunto è uno studio molto approfondito e quindi ogni volta scrivo le parole piu importanti ma poi mi ritrovo a scrivere cosa significano ingrandendo di molto le mappe mentali (e cmq questo metodo mi ha portato gia buoni risultati, ma se lo potessi affinare 😀 ) grazie”

    Tu fino ad ora, in queste occasioni, come fai? Intendo dire: come facevi prima di aver letto esami no problem? e come fai ora che l’hai letto (per integrare le informazioni che non ricordi..)?

  • By Gianluigi, December 12, 2009 @ 12:23 pm

    Certo Alessandra. Mi piacerebbe affrontare l’argomento “pigrizia mentale” in modo anche abbastanza esaustivo. Intendo dire: completo e pratico, come se fosse un capitolo di un libro.

    Con lo staff stiamo lavorando per fare in modo di creare anche degli articoli in cui non ci limiatiamo solo a dare risposte della normale lunghezza di un articolo. Ma creare una vera e propria GUIDA PRATICA per la risoluzione completa della questione.

  • By Luca, December 17, 2009 @ 2:44 pm

    Prima di esami no problem sottolineavo, facevo dei riassunti non con parole chiave ma rielaboravo il paragrafo scrivendo molto, quasi a crearmi un discorso scritto. Ho cambiato metodo con gli ultimi 2 esami usando le mappe mentali colorate ma appunto quando parlavo anche di un solo articolo del codice non riuscivo a ridurmi ad usare solo parole chiavi Perchè il commento a quell’articolo era vastissimo, naturalmente scrivevo molto di meno che nel metodo precedente risparmiando tempo ma vedendo la tua mappa presente nel libro diciamo che non ci sono per niente vicino :)mi occorre sempre commentare una parola chiave per poterla ricordare bene e poi trovare molti altri rami sempre commentati, diciamo che creo delle mappe concettuali allargate(quindi alla fine non mi serve integrare le mappe perche sono molto piene) usando i colori e la creatività di quelle mentali, ma cosi non so se perdo tempo appunto ricrivendo tutto, diciamo che rispetto al mio primo metodo ho aggiunto un po di allegria e di creatività al mio studio che gia non è poco ma vorrei ancora affinare il metodo per risparmiare tempo se è possibile.
    Grazie

  • By Alessandro, December 26, 2009 @ 3:03 pm

    A scuola purtroppo non insegnano il gioco dei soldi.

  • By alberto, August 29, 2010 @ 10:43 pm

    Ciao, volevo farti i complimenti per la chiarezza e capacità di sintesi.
    Volevo inoltre, vista la tua alta competenza, porti una questione: conosco molto bene le mappe mentali (che ho usato in tutto il periodo universitario) ma non ho mai usato attivamente la tecnica dei loci.
    Ora mi trovo a dover sostenere il concorso notarile, che richiede la memorizzazione di migliaia di nozioni. Ho creato circa 300 mappe e le ho anche colorate, ma non le ho ancora memorizzate. Il problema è che non mi rimane più tempo perchè l’esame è alle porte. Ora secondo te cosa mi conviene fare? Avrei pensato a usare la tecnica dei loci con tutte le parole chiave contenute nelle mappe, usando tutti i percorsi possibili e immaginabili che conosco, forse perchè l’idea di usare i PAV dei loci mi sembra più immediata e di veloce memorizzazione rispetto al tempo necessario per memorizzare e ripetere le mappe. Il problema è che proprio non ho più a disposizione il tempo sufficiente a memorizzarle. Tu cosa ne pensi? Se ti va di darmi una mano puoi anche rispondermi a cicu69@gmail.com
    Grazie mille e complimenti.
    Alberto

Other Links to this Post

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Leave a comment

WordPress Themes