Category: concorsi

Esami No Problem: Come superare il test d'ingresso di una facoltà a numero chiuso

Test d'ingresso

Test d

Alcuni giorni fa ho risposto con un articolo sul blog di Giacomo Bruno ad una domanda che riguardava il superamento del test d’ammissione alla facoltà universitaria di Medicina e Chirurgia (che quest’anno si terrà il 3 settembre).

Manca veramente poco all’annuale test d’ingresso per cercare di superare lo sbarramento delle università a numero chiuso. Per questo motivo ho deciso di dare una mano a tutti quei ragazzi che sono alla ricerca di strategie e suggerimenti con degli articoli dedicati all’argomento concorsi e test d’ingresso!

Cominciamo col dire che per la preparazione specifica al singolo concorso che ti interessa, molto spesso è disponibile una guide tecnica, che si occupano esclusivamente di quello. Ad esempio esistono guide dettagliate su come è strutturato il concorso di Medicina e Chirurgia, con esempi di quesiti tipo ed anche con la presenza di prove degli anni precedenti.

Quando devi affrontare un particolare concorso, il mio consiglio è cercare un manuale specifico di questo tipo. Ogni prova è diversa dall’altra, quindi occorre sapere come sarà strutturata. Purtroppo, guide di quel tipo sono talmente diffuse che conoscere i loro contenuti è indispensabile, quanto meno per avere le stesse possibilità di ingresso di tutti gli altri candidati. Se ne trovano tanti in giro, il mio consiglio è di affidarsi agli Alpha Test, che sono quelli con cui mi sono preparato io ed anche i più diffusi.

Il fatto che tutti conoscano questo strumento, vuol dire che anche noi dobbiamo averlo per metterci in pari con gli altri. Quindi è necessario possedere il testo specifico per il concorso che vogliamo superare. Non è di certo lo strumento che fa la differenza! Il salto di qualità è dato da una preparazione che si avvale di ottime strategie e da un grande impegno per metterle in pratica!

I test che vengono usati per l’ammissione alle università e per superare genericamente dei concorsi pubblici, come quello delle Forze Armate ad esempio, sono costituiti da domande a risposta multipla. Ciò vuol dire che le risposte sono predefinite e lo studente deve semplicemente scegliere un’alternativa.

Le così dette “risposta multipla”, sebbene possano sembrare le più semplici, sono in realtà le più ostiche se non si conoscono determinate strategie, perché non permettono via di fuga di fronte alla domanda. O dai la risposta giusta o sbagli!

Per quanto riguarda domande molto specifiche, questa modalità d’esame crea sempre grandi difficoltà. Gli studenti si trovano spesso in situazioni in cui potrebbero risultare vere più alternative, eppure secondo l’esaminatore la risposta giusta è solamente una.

Nei prossimi articoli entreremo nel vivo di alcune tecniche utili per questa modalità d’esame!

Prima di concludere vorrei sapere se hai mai dovuto affrontare concorsi di questo tipo, e come te la sei cavata. Qual’è la tua esperienza in merito?

In bocca al lupo,

a cura di Gianluigi Ballarani

Autore di “Esami No Problem

Superare un Esame col minimo sforzo! Bluetooth incluso.

superare un esame col minimo sforzo esaminoproblem

Ho scritto questo articolo a giugno, quando ero a londra, ora che lo sto aggiornando siamo ad ottobre e mi sono accorto che forse non mi ero spiegato bene nella precedente “versione” 😀

Quello che leggerete forse vi farà innervosire o forse sorridere o forse sei proprio tu il protagonista di quello che leggerai, non lo so! Però possi dirti che a me ha sempre dato fastidio vedere persone affrontare un esame con i fogliettini, o con appunti per “copiare”. Soprattutto quando c’è gente che si impegna e lavora sodo per ottenere lo stesso risultato (magari anche inferiore)!

Copiare non è forse una mancanza di rispetto nei confronti di chi studia? 😉

Ultimamente ho letto un libro molto interessante in materia che ha allargato un  po’ il mio punto di vista. Molto presto ho intenzione di recensirlo. Quindi non vi anticipo nulla!

Rimane il fatto che per ottenere i risultati migliori non si deve copiare, ma contare su se stessi e sulla propria preparazione! (Per superare un esame rimane sempre valido Esami No Problem!)

Ed ora l’articolo:

L’ultima volta abbiamo parlato di come sia possibile superare un esame studiando 7 ore di numero, questa volta parlremo di qualcosa di molto diverso!

Girando sul web ho trovato un interessante notizia su come qualcuno decide di superare un esame col massimo dei voti e col minimo sforzo!

È stata svolta una indagine dal portale italiano studenti.it tra gli iscritti delle facoltà universitarie di Torino scoprendo il segreto dei 30 e lode che fioccavano in alcuni corsi di laurea, soprattutto ad Economia. Pare infatti che ci sia un vero e proprio giro di pusher che noleggiano, ad un prezzo che va dai 50 ai 100 euro, un auricolare bluetooth minuscolo (della grandezza di una monetina da 1 centesimo). Il sistema è semplice.

All’esame si va sempre in due. Una volta viste le domande uno dei due complici esce dall’aula ritirandosi dalla seduta. Lo studente rimasto in classe dopo un po’ non deve fare altro che telefonare all’amico per ricevere le risposte esatte.

Un modo innovativo e al passo con la tecnologia per superare un esame senza neanche aprire il libro!
Che dire, se non si vuole studiare questa è una Via! L’articolo originale da cui ho tratto la notizia criticava molto questo atteggiamento. Riporto la conclusione originale, poi ad ognuno la sua opinione!

“Il BelPaese non smette mai di stupirci e la mamma dei furbetti è sempre incinta. Il 55% degli studenti universitari intervistati da studenti.it ammette di aver superato almeno una volta l’esame copiando e fin qui niente di marziano (scagli la prima pietra chi non l’ha mai fatto), ma siamo anni luce lontani dalle pericolose sbirciate sul banco del compagno o dai bigliettini passati a mano che potevano costarci la bocciatura.. L’ulteriore conferma che un macroscopico anello debole del sistema scolastico italiano, tra baroni dietro la cattedra e furbi tra i banchi, risiede proprio a livello universitario.”

Cosa ne pensi?

WordPress Themes