Category: laurearsi

Superare un Esame col minimo sforzo! Bluetooth incluso.

superare un esame col minimo sforzo esaminoproblem

Ho scritto questo articolo a giugno, quando ero a londra, ora che lo sto aggiornando siamo ad ottobre e mi sono accorto che forse non mi ero spiegato bene nella precedente “versione” 😀

Quello che leggerete forse vi farà innervosire o forse sorridere o forse sei proprio tu il protagonista di quello che leggerai, non lo so! Però possi dirti che a me ha sempre dato fastidio vedere persone affrontare un esame con i fogliettini, o con appunti per “copiare”. Soprattutto quando c’è gente che si impegna e lavora sodo per ottenere lo stesso risultato (magari anche inferiore)!

Copiare non è forse una mancanza di rispetto nei confronti di chi studia? 😉

Ultimamente ho letto un libro molto interessante in materia che ha allargato un  po’ il mio punto di vista. Molto presto ho intenzione di recensirlo. Quindi non vi anticipo nulla!

Rimane il fatto che per ottenere i risultati migliori non si deve copiare, ma contare su se stessi e sulla propria preparazione! (Per superare un esame rimane sempre valido Esami No Problem!)

Ed ora l’articolo:

L’ultima volta abbiamo parlato di come sia possibile superare un esame studiando 7 ore di numero, questa volta parlremo di qualcosa di molto diverso!

Girando sul web ho trovato un interessante notizia su come qualcuno decide di superare un esame col massimo dei voti e col minimo sforzo!

È stata svolta una indagine dal portale italiano studenti.it tra gli iscritti delle facoltà universitarie di Torino scoprendo il segreto dei 30 e lode che fioccavano in alcuni corsi di laurea, soprattutto ad Economia. Pare infatti che ci sia un vero e proprio giro di pusher che noleggiano, ad un prezzo che va dai 50 ai 100 euro, un auricolare bluetooth minuscolo (della grandezza di una monetina da 1 centesimo). Il sistema è semplice.

All’esame si va sempre in due. Una volta viste le domande uno dei due complici esce dall’aula ritirandosi dalla seduta. Lo studente rimasto in classe dopo un po’ non deve fare altro che telefonare all’amico per ricevere le risposte esatte.

Un modo innovativo e al passo con la tecnologia per superare un esame senza neanche aprire il libro!
Che dire, se non si vuole studiare questa è una Via! L’articolo originale da cui ho tratto la notizia criticava molto questo atteggiamento. Riporto la conclusione originale, poi ad ognuno la sua opinione!

“Il BelPaese non smette mai di stupirci e la mamma dei furbetti è sempre incinta. Il 55% degli studenti universitari intervistati da studenti.it ammette di aver superato almeno una volta l’esame copiando e fin qui niente di marziano (scagli la prima pietra chi non l’ha mai fatto), ma siamo anni luce lontani dalle pericolose sbirciate sul banco del compagno o dai bigliettini passati a mano che potevano costarci la bocciatura.. L’ulteriore conferma che un macroscopico anello debole del sistema scolastico italiano, tra baroni dietro la cattedra e furbi tra i banchi, risiede proprio a livello universitario.”

Cosa ne pensi?

WordPress Themes