Category: lezioni di studio

Lezioni di Studio: i consigli degli studenti. La tabella di marcia!

piano di marcia!

piano di marcia!

Ciao Ragazzi!

In questo periodo di esami, mi sembra doveroso scrivere degli articoli con qualche consiglio per studiare. Questa volta ho scelto di chiedere a degli studenti per avere anche punti di vista differenti. Ovviamente non si tratta di esperti, né di specialisti. Stiamo parlando di ragazzi normali chi più, chi meno bravo. Quindi non stiamo parlando di tecniche di apprendimento rapido (che al contrario sono basate su studi scientifici sulla mente umana e sul funzionamento della memoria) come quelle presenti in Esami No Problem.

Sono convinto che conoscere il metodo di studio di altre persone possa comunque essere utile e dare spunti di miglioramento o, quantomeno di confronto. Con questo articolo rispondiamo anche ad alcune domande che erano state poste nell’articolo SOS ESAMI.

In particolare Federico T. chiedeva:

Ciao, anche secondo me è un’ottima idea! :)

Anzi se posso parto subito con la primissima domanda:
CONVIENE FARE UNA PROGRAMMAZIONE PER LO STUDIO?
QUANDO è IL MOMENTO MIGLIORE DI FARLA?

Ciao e grazie mille ancora..

Ps. sto rileggendo il tuo ebook esami no problem, ci sono tantissime cose ancora piu belle che alla prima lettura mi ero perso!!

La mia risposta breve è: sì, conviene fare una tabella di marcia. Non esiste un momento preciso in cui è meglio farla. Dipende tutto dai tuoi obiettivi, da quello che studi, da quanti esami vuoi dare, da che altre cose vuoi fare oltre lo studio e così via.

Ora vediamo cosa ci dice Giada, 24 anni, che studia Scienze della comunicazione alla Sapienza di Roma ed è prossima alla laurea. Ecco i suoi consigli:

Manca poco agli esami, la scrivania invasa da pile di libri e voi… non sapete proprio da dove cominciare. Niente panico, ragazzi! Prima cosa da fare: una tabella di marcia precisa e dettagliata. Fate un calcolo dei giorni che mancano al primo esame e poi alla distanza fra un appello e un altro.

Decidete i giorni da dedicare a ciascuna materia e segnatelo sul calendario, creato per l’occasione da voi. Separate le materie appassionanti da quelle meno interessanti, imposte dal piano di studi.

Quando siete più concentrati e pieni di energie è meglio dedicarvi a queste, così da sentire meno la stanchezza quando in seguito studierete le materie che vi piacciono.

Controllate tutti gli appunti presi: se di alcune materie vi manca qualche lezione, chiedete gli schemi preferibilmente a chi l‘esame l’ha già dato e integrateli con i vostri.

Seguite una tabella costante di studio: decidete voi quali sono gli orari migliori per leggere e ripetere. Per esempio, alla mattina leggete e nel pomeriggio ripetete o viceversa. Infine, due o tre giorni prima dell’esameesame. chiamate i vostri colleghi per confrontarvi con loro. L’ideale sarebbe incontrarvi per simulare l’interrogazione dell’

E non dimenticate i classici riti scaramantici (anche per i più scettici!). Date sfogo alla fantasia, ognuno può crearsi il suo personale rito. Io per esempio, uso sempre la stessa penna e… se l’esame va male, ovviamente la sostituisco!

Spero che i consigli di Giada vi siano stati utili!

Alla prossima e buon apprendimento a tutti,

Gianluigi B.

WordPress Themes