Un esame si può preparare in 7 ore? Superare un esame senza studiare!

Un esame si può preparare in 7 ore? Superare un esame senza studiare!
Si può superare un esame senza studiare??

La domanda di questa sera è la seguente:

> Un esame si può preparare in 7 ore?
TU che ne pensi?

Ti racconto una aneddoto che è appena accaduto. Giovedì 26 sono andato a Foligno per parlare alla trasmissione Radio della mia vita (in particolare di Net-futurismo e del libro Esami No Problem). Subito topo l’intervento in radio (finito per le 11 e mezza), siamo andati con Marco in uno Schiuma-Party di una discoteca vicino Foligno!

Fatto sta che il giorno dopo sono rimasto lì e sono partito direttamente la sera alle 9 per Roma 😀

Quindi sabato e domenica sono stato a Roma e proprio domenica sera ho sentito un mio amico (Francesco) di università che mi aggiornava sui suoi esami.
A quel punto mi dice: “Sono 5 giorni che sto studiando perchè martedì c’è Storia Economica!”.
Io quell’esame avevo programmato di darlo a settembre..
Ma lui continua e mi dice: “Dai vieni anche tu, almeno prova!”
A quel punto la mia testa ha iniziato a pensare: “Vabbè avrei tutto domani per prepararmi quasi lo posso dare quest’esame… tanto non studierei altro…”

I pensieri di questo tipo continuano a vagare per tutta la notte nella mente.. Finchè non mi sveglio l’indomani alle 11 e dopo una sana corsetta (non ti dico il caldo!!) decido di prepararmi per l’esame!

Era ormai pomeriggio quindi: 3 pm!!!
Studio 3 ore, fino alle 6 circa.. poi mi demoralizzo: mancava veramente troppo da leggere (stavo anche facendo le mappe mentali ed ero solo alla 4^ lezione…).
A quel punto lascio perdere ed esco senza pensarci due volte!! Quando la sera per mezzanotte torno a casa mi richiama Francesco (l’amico che mi aveva avvisato).

Insomma in quella chiamata vengo a scoprire che l’esame è alle 5 del pomeriggio!!! Quindi sarei potuto tranquillamente partire di casa alle 3 e mezza 😉
Bene, ce la potevo fare.. ormai era diventata una sfida con me stesso: dovevo superare l’esame!
Volendo avrei avuto veramente tante ore a disposizione, ma ero stanco quindi studiai una mezzoretta sul letto (non fatelo!!!). 30 minuti buttati!

La Mattina dopo alle 8 e mezza lettura intensa per 3 ore! Pausa merenda, un’altra ora prima di pranzo e pronti per l’esame! Non avevo neanche l’ultima lezione sugli appunti!!

Ore totali di studio 7, crediti materia: 5!

Martedì era ieri comunque… Dicevo: vado all’esame tranquillissimo (giusto un po’ stanco), davanti al compito massima serenità. Inizio con le domande a cui so rispondere per trovare motivazione… una domanda è un po’ ostica: mappa concettuale per rispondere e si inventa anche qualcosa!

Insomma consegno e attendo il giorno seguente per vedere i risultati… cioè oggi!
Alle 5 anche oggi, che caldo! Alla fine: un sacco di bocciati (anche con voti come 4,5 e 6 trentesimi, cose allucinanti…).
Poi iniziano i 18 (olè sono passato!). Ho vinto una birra! I miei amici mi davano per spacciato!!

Vabbe tagliamo corto: alla fine mi chiama il prof: 21!! Olè.. Birra più che meritata (tra l’altro mi fa anche schifo la birra!). Ovviamente per ottenere questo risultato non sono riuscito a studiare le 500 pagine degli 8 libri assegnati!! Ma solo gli appunti presi a lezione -da altri- 😀 (mica siamo pazzi!!!) senza neanche schematizzarli… insomma solo una prova di memoria!

Vado dal prof e fomentato per aver passato l’esame studiando così poco accetto e mi faccio firmare il libretto.. esco dall’aula e penso un secondo… “ehmmm mi sono fatto firmare un 21… ehmmm che beotaaaa!!! La mia media si abbassa vertiginosamente!!!”

Insomma aspetto che finiscono tutte le altre verbalizzazioni e mi faccio cancellare il voto!! Meno male che il prof. è stato comprensivo!!

Morale della favola: tutto è possibile, anche prepararsi ad un esame in 7 ore! I 21 si possono anche rifiutare, dipende qual’è il tuo standard!! 😉

E’ stata una bella conferma questa! Anche se ora il libretto è solo un po’ più incasinato!!!Ora mi vado a stendere sul letto, finalmente 😀

Buona serata,

GIanluigi B.

autore di “Esami No Problem”

Dai uno sguardo anche a questi:

28 Comments

  • By francasca, November 30, 2008 @ 2:32 pm

    ciao,vorrei sapere come fare ad acquistare una coppia di esami non problem

  • By Gianluigi, November 30, 2008 @ 7:13 pm

    Ciao francesca, lo puoi acquistare al 10% di sconto da questo indirizzo:

    http://www.esamevincente.com/superare-esame/esami-no-problem-scontato

    Buona lettura!

  • By Maria Francesca, December 11, 2008 @ 12:55 pm

    Aneddoto molto carino!

    Una domanda: gli appunti usi i tuoi o quelli di altri?

    Ciao ciao, Maria

  • By Gianluigi, December 11, 2008 @ 1:01 pm

    Ciao Maria Francesca,

    Preferibilmente uso i miei. Ma visto che non ho tempo di andare all’università devo fotocopiarmi quelli dei miei amici.

    In quell’occasione, ad esempio, non avendo frequentato ho dovuto studiare su appunti di altri.
    Nonostante la grafia quasi incomprensibile, alla fine c’era quasi tutto!

    Ciao!

  • By Gianluigi, December 11, 2008 @ 1:04 pm

    Considera anche che Storia è un esame che si può preparare in 7 ore ma, per esami più pesanti, devi considerare almeno 5 giorni-una settimana, o 10-15 giorni!

    A seconda se hai seguito o meno, a seconda della mole di informazioni che CHIEDONO (non quelle da studiare bada bene!), e a seconda delle strategie che usi!

    A presto!

  • By claudio, January 9, 2010 @ 5:54 pm

    cioè avevi seguito le lezioni e preso gli appunti pure…altro che 7 ore di studio, sono un tantinello di più!7ore di studio + lezioni e appunti non mi pare proprio poco, considerando che era pure un esame da soli 5 crediti…

  • By Gianluigi, January 15, 2010 @ 11:40 pm

    Ciao Claudio, benvenuto.

    Se avessi letto tutto ti saresti accorto che gli appunti non erano i miei. Ergo lezioni non frequentate. Era scritto un paio di volte.

    Inoltre non so se solo a me e alle persone che conosco è capitato molto spesso che esami da 5 crediti fossero molto più complicati di altri da più del doppio. Ricordo Matematica per le applicazioni economiche ad esempio..

    Inoltre se, compreso tutto questo, 7 ore non ti sembrano ‘proprio’ poche, meglio per te. Per i colleghi di corso 1 mese era un buon tempo di preparazione per questo esame. Vedi tu 😉

  • By moni, January 27, 2010 @ 8:00 pm

    ciao, sono mesi che studio per due mattoni scientifici: esamoni da dare obbligatoriamente insieme ma nulla…nnon riesco ad arrivare all’appello, mappe concettuali fatte ma quando le cose sono troppe anche le mappe sono impossibili d apprendere…immagina file di nervi e nomi e funzioni quindi è memoria più concetti all’infinito.e sono una che di norma in 5-6 giorni prepara esami lunghi. hai suggerimenti?

  • By John, February 1, 2011 @ 10:07 pm

    Le botte di “fortuna” esistono da sempre.. A sto punto preferirei vincere all’enalotto 😉

  • By Fabio, February 15, 2011 @ 5:50 pm

    Straconfermo che è possibile! Io ho studiato solo la sera prima di un esame e la mattina stessa prima di uscire di casa (totale max 4 ore).L’esame riguardava 41 autori della letteratura italiana: bisognava ricordare le correnti letterarie,gli autori e tutte le loro opere principali.
    E’ bastato creare immagini buffe per ogni opera e collegarle ai relativi autori.
    Voto: 22!
    Mi è andata meglio di persone che hanno passato settimane sui libri per poi non passare putroppo l’esame.
    Viva la nostra straordinaria memoria 😀

  • By alex, May 14, 2011 @ 1:07 am

    ragazzi.. o qui sono tutti dei geni.. o davvero l’ università italiana sta cadendo a picco…
    … o sono io che sono un idiota, che studia 90-120 ore per un esame…

  • By prudy, June 23, 2011 @ 11:45 am

    grazie davvero di tutto… ho risolto tutti i miei problemi e non mi pentirò mai di aver usufruito di questa possibilità… sperò che non chiuderai mai la possibilità a qualcuno di usufruirne, anche perchè secondo me non ti conviene neanche, sinceramente.
    io l’unico cosiglio se posso permettermi è di fare corsi anche al compter e non necessariamente negli uffici, perchè se qualcuno non può venire perchè per esempio è senza macchina, come fa????
    questo era un consiglio quindi se vuoi ascoltalo se invece non vuoi sarò comunque felice di avertelo dato 😛
    ccccciiiiiiaaaaaoooo

  • By prudy, June 23, 2011 @ 11:47 am

    perchè i commenti sono così vecchi??? l’ultimo risale al 14 maggio!!! (apprte il mio)
    ciao

  • By fabio, July 21, 2011 @ 6:52 pm

    sarà un esame di qualk facoltà sempliciotta…nn è mica ingegneria k x poterlo passare bisogna farci un mazzo

  • By Carlo, July 27, 2011 @ 2:45 pm

    sono nauseato da quanto leggo. ragazzi io mi sono fatto il culo tanto per studiare, laurearmi ed ora i frutti si vedono: faccio un lavoro che amo e con un buon stipendio. sta gente che si butta negli esami e che si accontenta dei 21.. sono curioso di vedere tra qualche anno che fine farà.. probabile che lo troverò al macdonald a servirmi un panino… ma smettetela e iniziate a studiare per davvero!

  • By sar, October 13, 2011 @ 10:16 am

    Beh è capitato anche a me 2 volte di studiare in un giorno solo e prendere 28..però c’è da dire che è culo e che la prof è larga di voto (alcuni esistono pur se rari) quindi ovviamente non è un metodo che ci faccio affidamento, la cosa importante è non arrivare con l’acqua alla gola e farsi un bel programma magari mesi e mesi prima!

    Ma comunque lui voleva solo dire che è tecnicamente possibile superare un esame in sole 7 ore certo con voti scarsi

  • By Lalla, November 6, 2011 @ 4:04 pm

    Perdonate l’intrusione ma trovo tutto ciò assurdo.

    1) fino a prova contraria lo studio dovrebbe essere finalizzato a qualcosa: che razza di conoscenza pensate di avere imparando qualche nome a memoria? certo nelle facoltà umanistiche una dose di memoria c’è, ma credo che lo scopo del gioco (ovvero istruzione accademica) non sia quello di sfoggiare qualche nozione che probabilmente si dimenticherà il giorno dopo questo “esame”.

    2) non scrivo esame tra virgolette a caso.
    Dico, ma che cavolo di università frequentate???? capisco un esamino sciocco, di quelli magari senza voto…ma se questa è la regola qualcosa mi dice che siamo messi molto, molto male.

    Morale: non lamentiamoci di essere circondati da professionisti superficiali ed incapaci, sono solo il prodotto di un modo di intendere l’università e lo studio incoraggiati da articoli come questo.

    Una indignata studentessa di Medicina, Roma

  • By Lalla, November 6, 2011 @ 4:07 pm

    ps per MONI: tesoro, anatomia l’hanno fatta tutti,
    ma se non ci metti un briciolo di cervello in quello che studi (nonostante certamente ci sia una buona componente di memoria), non ce la farai MAI.

    Vuoi imparare il decorso dei nervi?prendi un bel modellino o una figura e cerca di capire il loro percorso, quali muscoli toccano e quali vanno a innervare.

  • By abc, November 14, 2011 @ 2:11 pm

    ragazzi, vediamo di chiarire!

    Dall’articolo non si capisce se durante l’anno (a) ha frequentato tutte le lezioni, (b) se ha regolarmente studiato durante l’anno dopo ciascuna lezione (c) se durante l’anno ha preso regolarmente appunti e li ha raccolti.

    Se durante l’anno hai ottemperato ai punti (a) + (b) + (c) la preparazione, anche in sette ore, è una pura formalità, altrimenti, preparare un esame in poche ore non ci riesci neppure nelle sedi universitarie del CEPU.

    Va bene che storia economica non è meccanica razionale, ma forse è per questo che quando si sentono molti giovani laureati non si sa se mettersi a ridere o a piangere.

  • By Zimon, April 5, 2012 @ 9:11 am

    Mi sono imbattuto per caso in questa pagina, e sono allibito.

    Sinceramente, se si frequenta l’università in questo modo penso che è veramente meglio non iscriversi proprio…studiare non significa solo passare un esame, l’obiettivo dovrebbe essere ritenere qualcosa anche dopo…e mi sembra difficile che rimanga anche solo qualche nozione viste le modalità di apprendimento a dir poco sbrigative…

    sempre se non si frequenti l’università unicamente per vantarsi di avere un pezzo di carta in mano, certo.

    Perchè cercare stupide alternative facili quanto inutili? La vita va affrontata di petto, non cercando le scorciatoie ad ogni costo…

  • By Lorenzo, May 17, 2012 @ 6:20 pm

    Rimango sconcertato… ma che facoltà avete scelto, Scienze delle Patatine?
    Io sto frequentando il primo anno di Ingegneria Meccanica, e nonostante il grande impegno non ho ancora passato nulla, e siamo a metà maggio… e, per intenderci, al liceo ero uno che prendeva da 7 a 8

  • By Terry, August 16, 2012 @ 4:59 pm

    questo articolo è un insulto a chi sgobba settimane se non mesi per preparare un esame, e ancora peggio è che l’hai pure rifiutato. ti sputerei bonariamente in un occhio. anzi in tutti e due. tempo fa preparai un esame tra i più difficili del mio corso, RETI DI CALCOLATORI, un programma vastissimo che tra concetti teorici ed esercizi di programmazione mi ha tolto un mese di vita. E dalle mie parti spesso un esame è composto da prova in laboratorio, esame scritto e prova orale! Lo superai con grande fatica con 26, ma ricordo la faccia idiota di un tizio che se la rideva perchè aveva iniziato a studiarlo il giorno prima, e con 18 l’aveva superato (laboratorio e scritto li aveva copiati da un amico…). veramente un post assurdo, ho perso 2 minuti della mia vita. bah

  • By Giulia, August 21, 2012 @ 8:18 pm

    Personalmente, non ho mai capito le reali intenzioni delle persone che raccontano simili esperienze : desiderio di sentirsi elogiati, perchè nessuno vi calcola? tentativo di far sentire gli altri studpidi,perchè non hanno le vostre medisime capacità?Non credo ci sia da vantarsi : la possibilità di superare un esame (che prevedeva lo studio di 8 testi) avendo studiato solo 7 ore denota “certamente la tua brillante memoria” ma … vogliamo spendere qualche parola sul tuo esaminatore? Se ti danno un esame con questa facilità figurati la laurea … una passeggiata. Una laurea conseguita con questa preparazione ti consente di fare una cosa sola : appenderla alla parete della tua stanzetta. L’università non è un esamificio, non è fatta per impartire astratte e vacue nozioni, l’università ti offre la possibilità di cambiare/ampliare il tuo modo di vedere le cose, il mondo. Se decidi di intraprendere il percorso accademico, fallo per bene con quello che costa …. Povera Italia

  • By Max, November 27, 2012 @ 8:27 am

    Si, tutto molto bello : qual e’ semza apostrofo pero’.

  • By k., February 19, 2013 @ 9:13 am

    non so che esami facciano da te, ma nella mia università devi prepararti almeno 10 giorni prima o_o
    …. comunque per chi dice che lo studio non deve essere finalizzato al solo memorizzare: è proprio l’università che se ne sbatte se tu memorizzi o meno. sono proprio loro ad applicare un atteggiamento sbagliato verso gli esami! senza contare che non a tutti piace studiare, ma sono costretti a fare l’università e che anche se si passa un’esame con poco non vuol dire che non ti rimanga nulla in testa, il cervello assimila le informazioni con il tempo.

  • By Marta, October 22, 2013 @ 8:57 am

    Ho sempre lavorato 12 ore al giorno, 7 giorni su 7 (operaia metalmeccanica, donna delle pulizie e cameriera) e con una famiglia alle spalle potevo studiare solo un’oretta al giorno…. media del 27.5 in Lingue. Ci sono esami più impegnativi e altri meno. Sicuramente se avessi frequentato e avessi dedicato 8 ore al giorno allo studio mi sarei laureata con lode in un anno e mezzo! Che una persona riesca a superare brillantemente un esame studiando 10 ore e un’altra ne debba dedicare 40… vuol dire che il primo è intelligente e l’altro mooolto meno. Si sa che l’Università italiana permette l’iscrizione a persone non proprio geniali. Vedevo ragazzi che, a detta loro, avevano preparato un esame in settimane e settimane… senza superarlo!! Cose da pazzi! O si è in gamba o è meglio dedicarsi ala coltivazione dei pomodori! Vi fareste operare da un medico che impiega il doppio del tempo per la diagnosi e per l’intervento? Io no! E di far fare la vostra casa a una ditta che invece di 6 mesi ve la consegna dopo un anno e mezzo? Neanche! L’Italia è così: le persone in gamba ma che sono povere e devono lavorare per mantenersi un tetto e un piatto di minestra dovrebbero diventare netturbini, i figli di papà che stanno sui libri 10 ore al giorno governeranno l’Italia….sempre se riusciranno a superare gli esami dopo le molte e faticose ore di studio … (!!??)

  • By marta, October 28, 2013 @ 12:39 pm

    possibilissimo. Mi sono laureata a pieni voti in lingu a Udine. Lavorando 10 ore al giorno 7 giorni su sette. Mi mettevo a studiare la settimana prima dell’esame, un paio di ore a notte. Altre persone impiegavano mesi a preparare ciò che imparavo io in pochi giorni di studio con poche ore ciascuno. C’è chi ha bisogno di studiare centinaia di ore, altri poche ore. Questione di intelligenza. Chi si è offeso appartiene al primo gruppo, di quelli meno dotati…

Other Links to this Post

  1. Superare un Esame col minimo sforzo (e con il Bluetooth!) | Esame Vincente — August 28, 2008 @ 3:44 pm

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Leave a comment

WordPress Themes