Millionaire: Un anno di "Esami No Problem" dopo il tg2 e SKY

Ciao ragazzi, sono veramente felice. È passato un po’ di tempo dall’uscita del mio primo libro. Esattamente è un anno di Esami No Problem”!

In quest’anno grazie a Esami No Problem”, ho avuto tante soddisfazioni. Riuscire ad essere d’aiuto per una persona porta sempre tanta gratificazione e felicità.

Esami No Problem su Millionaire

Esami No Problem su Millionaire

È sempre bello accendere il pc, aprire la pagina di EsameVincente.com e leggere commenti di persone che sono riuscite a risolvere un problema legato all’apprendimento semplicemente leggendo un libro, o seguendo costantemente un blog. Soprattutto quando il libro in questione l’hai scritto tu 😉

Sai, quando ricevi tanti feedback positivi, di persone che riescono a migliorare la propria vita grazie a qualcosa che fai, acquisisci dei forti riferimenti esterni che ti confermano che la strada che stai percorrendo è quella giusta.

In quest’anno sono stato intervistato dal tg2 e da sky e sono comparso su alcune testate nazionali per argomenti non inerenti Esami No Problem”. Ma proprio ad un anno dalla pubblicazione, sono stato intervistato come autore di Esami No Problem” dall’importante mensile Millionaire.

Millionaire è la rivista degli imprenditori. E’ il mensile più venduto nel suo settore. E’ il punto di riferimento per chiunque voglia intraprendere un’attività seria e professionale.

Intervista Millionaire

Intervista Millionaire

Proprio in questi giorni è in edicola in Millionaire di Giugno. L’articolo riguarda le tesi di laurea e la possibilità di un business online. Un argomento che coinvolge entrambe le mie passioni, apprendimento e marketing online.

Come ho detto all’inizio: sono veramente felice! E quest’articolo nasce proprio dall’esigenza profonda di condividere la mia felicità e i miei risultati con tutti voi!

Per questo voglio ringraziare tutti i lettori sinceri del blog che hanno saputo, anche solo con una parola (“GRANDE!” o “GRAZIE!”), alimentare la mia ambizione e la voglia di continuare e migliorare.

Gianluigi Ballarani

Autore di “Esami No Problem” e Facebook Successo e Business”

Tempo di Esami: Che Esami Stai Preparando? Cosa stai studiando?

Ciao Ragazzi! Dopo il primo appuntamento con Domande e Risposte di SOS ESAMI e STUDIO, eccoci di nuovo qui. Nell’ultimo articolo abbiamo risposto alla domanda di Luca sulla comunicazione. Ovvero su come comunicare meglio all’esame.

Come sapete in molti atenei è iniziata la sessione esami estiva, nelle scuole molti studenti si preparano alle ultime interrogazioni e i più fortunelli ( 😛 ) a breve avranno l’esame di stato (l’esame di maturità!)

Anche per me è iniziata la sessione esami. Come sapete con le diecimila cose che faccio il tempo a disposizione per la mia preparazione esami spesso si limita ad una settimana. La settimana precedente alla prova.

Questa informazione non la passo come la soluzione a tutti i mali. Ovviamente non tutti gli esami possono essere preparati in 7 giorni. Infatti alcuni esami posso darli solo se ti metti almeno 15 o 20 giorni prima a prepararlo. Esami dispendiosi di energie come quelli (i così detti mattoni!! :) ) non sono contemplati per questa sessione! Non avrei proprio il tempo.

Non dimentichiamo che preparare un esame in poco tempo non è sempre possibile. Per fare una valutazione corretta dobbiamo anche considerare il voto a cui puntiamo. Non possiamo pensare di preparare in due giorni un esame di 500 pagine e mirare contemporaneamente ad un ottimo voto. Almeno in una facoltà seria 😉

Tutto dipende dagli obiettivi che uno si pone. Se vuoi 18 puoi farlo (non è detto che tu ci riesca!). Se vuoi 22 anche. Già se vuoi 25 è difficile 😉 Se vuoi 30: (quasi) impossibile!

Immagino che anche tu stai studiando qualcosa. Sentiti libero di condividere ciò che stai studiando con gli altri lettori del blog, lasciando un commento. Condividere fa bene!

Oltre al secolare proverbio, mal comune mezzo gaudio, condividere un obiettivo o un compito ti mette in uno stato d’animo più produttivo! (Ormai l’ho detto a tutti.. devo farlo!!).

Quindi: cosa stai studiando? Che esami/interrogazioni/compiti stai preparando?

A lezione di comunicazione e comunicazione a lezione: come migliorare la propria comunicazione col professore!

Ciao ragazzi! Eccoci al primo appuntamento con le Domande e Risposte di SOS ESAMI e STUDIO.

A lezione di comunicazione e comunicazione a lezione: come migliorare la propria comunicazione col professore!

Partiamo rispondendo alla prima domanda arrivata, è di Luca di Biagio e ci scrive:

Ti faccio subito una domandina:

COME SI PUO MIGLIORARE LA PROPRIA COMUNICAZIONE CON IL PROFESSORE? IN MODO DA ESSERE PIU SICURO E FAR VEDERE CHE NE SAPPIAMO DI PIU???

CMq Bellissima idea… ti seguo ormai da qualche mese e devo dire che sei in gamba…..

Ciaooooo!!

Avrei parecchie cose da dire sulla comunicazione durante un’interrogazione o un esame.. Su Esami No Problem c’è un capitolo proprio dedicato a questo.. Ovviamente per una soluzione pratica più specifica vi metterò dei riferimenti bibliografici alla fine dell’articolo. 

In passato abbiamo già affrontato l’argomento comunicazione. Oggi, invece di dare la mia risposta, ho rigirato la domanda ad alcuni esperti di comunicazione e public speaking. Quindi darò la parola al mio amico e collega Massimo Pigliacampo, che ha scritto un libro sull’arte di parlare in pubblico.

Massimo Pigliacampo

Massimo Pigliacampo

“Per migliorare una comunicazione, per prima cosa bisogna stabilirla!
Stabilire una relazione vuol dire allacciare un rapporto tra noi studenti e il professore che sia allo stesso tempo di collaborazione e di fiducia. Il segreto per stabilire un buon rapporto con il professore, è quello di essere attenti alle sue lezioni e cercare di non disturbare attraverso brusii di sottofondo oppure stando distratti.

Se non si ha voglia di ascoltare una lezione bisogna avere il coraggio e l’onestà di uscire dall’aula, senza mai dimenticare però che prima o poi verremo chiamati a riferire o spiegare gli argomenti studiati.
Il professore è un professionista che ha un compito importante: curare la nostra formazione! Proprio per questo motivo va sempre rispettato, anche se purtroppo capita di trovare persone non molto competenti e professionali.
Quindi, una volta fatto il primo passo, ovvero aver stabilito un rapporto di fiducia e rispetto, bisogna “accattivarsi” l’attenzione del professore su di noi. Come?

Attraverso gli interventi e le domande dal posto…mi raccomando che siano sempre coerenti con gli argomenti delle lezioni e che non interrompano spesso la lezione!
Un professore non può non amare uno studente che gli fa delle domande, chiede spiegazioni ed esempi. Proprio questo è il segreto per essere riconosciuti e ricordati come “studenti modello“.
Ricordiamoci sempre che la lezione, così come la comunicazione è un passaggio biunivoco di informazioni tra due soggetti.
Le domande, vengono così considerate dai formatori un bene preziosissimo in quanto rendono tutti gli argomenti più chiari e meno noiosi, stimolando la mente di chi ascolta le risposte.
La mente umana è curiosa!! Se ha la possibilità di captare una comunicazione tra due individui (lo studente che interviene e il prof), aumenta la sua attenzione!
Proprio per questo motivo uno studente che interviene è un ottimo punto di appoggio per il lavoro del prof: lo aiuta a far mentenere viva l’attenzione della classe.
Concludo affermando che attraverso il rispetto, l’attenzione e le domande che arricchiscono un argomento, è possibile migliorare la comunicazione tra studente e professore in modo vincente!”

Massimo Pigliacampo

Direi che Massimo ci ha dato degli elementi di spunto molto interessanti.

 

Libri consigliati per approfondire:

 

Esami No Problem, di Gianluigi Ballarani

Tecniche per Acquisire un Buon Metodo di Studio Divertendosi

Scarica gratis il 1°capitolo di Esami No Problem

 

I Segreti per Parlare in Pubblico, di Massimo Pigliacampo

Tecniche e Segreti di Comunicazione Verbale

Scarica gratis il 1°capitolo di I Segreti per Parlare in Pubblico

 

A presto,

Gianluigi B.

A lezione di comunicazione e comunicazione a lezione: come migliorare la propria comunicazione col professore!”

Vedo, Sento, Provo e SO… l'Eccellenza nell'Emozione Condivisa

Gianluigi Ballarani e Livio Sgarbi

Gianluigi Ballarani e Livio Sgarbi

Persone fantastiche + Atmosfera perfetta + Due coach d’eccezione.

=

Dei giorni straordinari + Un’esperienza magnifica

Questa è l’equazione perfetta che ha preso vita nei 4 giorni Excellence. Gorni intensissimi, pieni di energia, passione, affetto e cuore. E’ sempre stupefacente vedere come persone che si conoscono da poche ore, se si lasciano andare, riescono a creare legami profondi e stupendi. Condividere emozioni, sensazioni, pensieri e “flash”.

Ci tengo a salutare e ringraziare tutte le splendide persone che ho conosciuto e che hanno contribuito a rendere le giornate indimenticabili… dal mitico Alessio al mio Buddy, nessuno escluso. Scriverei una pagina di nomi, ma sono convinto che ognuno, in cuor suo, si rende conto della bellissima ed unica esperienza che abbiamo condiviso insieme.

Tra le miliardi di cose, ho deciso di scrivere dell’assurdo viaggio spaziale (NERO chiama ROSAROSA.. MI RICEVI??). Mi ha fatto ricordare che non dobbiamo mai smettere di sognare e di inseguire i nostri sogni

E’ bello ricordarsi di come molte volte per provare una sensazione autentica serva qualcuno che ci dia una scossa, ci faccia vibrare.. anche semplicemente porgendoci la mano.

Per concludere volevo spendere due parole su altre due magnifiche persone che ho avuto il piacere di conoscere in carne e ossa in questi giorni.

La prima è Livio Sgarbi, -“fai una scelta ORA!:-) -. Una persona straordinaria, piena di vitalità ed energia e, soprattutto, vera. Appena finisco la vagonata di libri che ho acquistato settimana scorsa, mi leggerò i suoi (che sono già nella mia wish list!!). Se vuoi, visita il suo blog: è sempre pieno di spunti interessanti!

Gianluigi Ballarani e Roberto Pesce

Gianluigi Ballarani e Roberto Pesce

Per non parlare del mitico Fish! (in arte Roberto Pesce 😉 ). Da bravo coach finanziario ci ha ricordato di come la vita sia ciclica, come quella di un titolo azionario! (aspè, così sembra brutto…). La differenza è che noi possiamo modificare la nostra in qualsiasi momento, un titolo no! (bella questa! 😉 )

Mi rendo conto che, se tu non eri con noi, forse questo articolo non ti ha trasmesso troppe emozioni. D’altra parte, se ci hai fatto caso, abbiamo parlato di tante belle cose! Se vuoi condividere un pensiero, fallo pure!

Se invece hai trascorso questi giorni con me, e ti sei trovato anche solo in una frase, sentiti libero di lasciare un commento! Mi farà estremamente piacere!! :)

Vedo Sento Provo e so…

SOS ESAMI e STUDIO: cosa vorresti sapere? A te la palla… Fai la tua domanda!

Fai la tua domanda!

Fai la tua domanda!

Ciao a tutti! A seguito dell’ultimo articolo Come studiare o riprendere a studiare e laurearsi: la speranza (nello studio?), mi sono arrivate tantissime email con complimenti e domande interessanti. Per questo ho deciso che presto metterò a disposizione un modulo qui a lato per farmi delle domande.

Da qui il titolo: SOS ESAMI e STUDIO: cosa vorresti sapere? A te la palla…

La palla sta a te.. decidi tu cosa chiedermi, su cosa vuoi che io scriva, cosa vorresti sapere, racconta la tua storia, scrivi quello che ti pare insomma! :-)

Puoi fare  domande sullo studio, scuola, università, apprendimento, lettura veloce, come studiare, motivazione allo studio, comunicazione, attenzione, concentrazione, dinamica mentale, ipnosi (…cosa vuoi dirmi Gian?!), seduzione (…cosa vuoi dirmi Gian?!)… (anche se non è totalmente inerente l’esame, basta che abbia un collegamento con queste discipline!)

Inoltre ho deciso che per le domande più tecniche, per dare una risposta più esauriente, contatterò alcuni collaboratori per avere altri esperti nel settore specifico della domanda. Costo del servizio? Gratis 😉

A dire la verità, tantissime domande trovano risposta in Esami No Problem. Ma cercherò in ogni caso di dare una risposta sintetica ed esplicativa per ogni domanda :-)

Una sorta di SOS APPRENDIMENTO o volendo SOS ESAMI (o SOS quello che ti pare..):-)

Leggerò tutte le domande, ed essendo UNO non potrò rispondere immediatamente (anche io ho una vita e degli esami da dare!!)

Finchè non sarà disponibile il modulo qui a lato, puoi fare la tua domanda tra i commenti di questo articolo!

Già dal prossimo articolo inizierò a rispondere alle domande! :-)

Ti piace come iniziativa?

Protected: I 10 Errori di chi non riesce a rendere negli esami come vorrebbe – Secondo Errore / Lezione 2

This content is password protected. To view it please enter your password below:

Protected: I 10 Errori di chi non riesce a rendere negli esami come vorrebbe – Primo Errore / Lezione 1

This content is password protected. To view it please enter your password below:

Come studiare o riprendere a studiare e laurearsi: la speranza (nello studio?)

La speranza (nello studio?)

La speranza (nello studio?)

Ciao a tutti! Torniamo a parlare di Come studiare.

Come studiare o riprendere a studiare e laurearsi: la speranza (nello studio?).. Ma Gian, come ti vengono in mente certi titoli? Come studiare.. o Come riprendere a studiare… e laurearsi (figo!) // Poi alla fine due bei punti: la speranza nello studio.. (tra parentesi).

E’ dal giorno del terremoto in abruzzo che non scrivo su  EsameVincente. Più che altro perchè sto facendo parecchie cose che mi occupano la maggior parte del tempo. A mettere il carico da undici è stata la jeep che ci è venuta addosso. In italia lo chiamano incidente stradale, ma è una parola troppo angosciante. Alla fine sto bene, qualche punto sulla schiena, un po’ di contusioni e il mal di testa :)))

Ma torniamo al nostro titolo Come studiare o riprendere a studiare e laurearsi: la speranza (nello studio?). Tutto è nato questa mattina quando controllando la posta ho visto che era arrivato un nuovo commento su EsameVincente. Non immagini il sorriso che mi è comparso in viso quando l’ho letto!

E’ il commento di Anna all’articolo Le 3 + 0 Regole per trovare motivazione e concentrazione nello studio!, lo trovi qui.

Anna dice:

Ciao Gianluigi, sei grande!
Ti ringrazio per tutto, dopo tanto tempo ho deciso di tornare tra i libri, di riprendere gli esami lasciati a metà e … se tutto va bene mi laureo a settembre e sappilo… il merito è anche tuo.

Come ti sentiresti nel leggere un commento del genere?

Come puoi immaginare, l’apprendimento è un argomento delicato. Mettiamo impegno, fatica e noia nello studio e sempre più spesso i risultati non ci soddisfano. Tutta la vita.

Poi un giorno ci scontriamo per sbaglio con un ragazzo di 21 anni che dice che studiare e apprendere può essere divertente e facile. Ancora più assurdo il fatto che a 21 anni, abbia scritto il suo primo libro su come affrontare gli esami nella scuola, università e nei concorsi.

Poi si scopre anche che da Settembre 2008, già oltre 39.000 persone hanno letto il suo blog, che oltre 1000 persone seguono costantemente i suoi articoli, che organizza delle conferenze e corsi di memoria in tutta Italia e che centinaia di persone hanno comprato e letto il suo libro. (La modestia è una brutta bestia :-P)

Poi si scopre che non sono solo parole su uno schermo, perchè ogni tanto arrivano feedback, commenti, testimonianze (anche in video!) di ragazzi e persone che sono riuscite a migliorare il proprio rendimento, a sbloccare una situazione che sembrava paralizzata per sempre, a ritrovare la fiducia nelle proprie capacità, semplicemente leggendo Esami No Problem o frequentando il Corso di Memoria.

Il succo del discorso è: esistono conoscenze che possono aiutare tantissime persone a sveltirsi, a fare più con meno, a raggiungere risultati migliori, a sbloccare una situazione, a laurearsi, a capire come studiare, a trovare la forza di riprendere a studiare.

Lo sanno in pochi (grazie a internet, sempre di più!).

Molti di quelli che lo scoprono, non ci credono (/ non vogliono crederci)

Se esistevano davvero queste cose le consocevano tutti!!

Ah si?? :-)

Peggio dello scetticismo c’è la chiusura mentale.

Il messaggio che dovrebbe arrivare invece è: la speranza è viva. Basta avere le giuste conoscenze e si può raggiungere qualsiasi risultato (ci piace esagerare :-)). O ci si può provare… (provare??)

Per speranza intendo: se tu lo vuoi, puoi farlo. In questo caso ci riferiamo alla speranza nello studio, ma puoi estendere il discorso a tutta la realtà.

Per questo ho deciso di raccogliere tutte le testimonianze che mi sono arrivate e che mi arriveranno. Sul libro, sui corsi, sull’apprendimento rapido.

Il punto è: non fidarti di me, fidati di loro :)

Anzi, ti direi: non fidarti neanche di loro, sperimenta e fidati di te stesso :))

Ma fidarti di loro può essere un buono stimolo per iniziare a fidarti di te stesso!

Detto questo, vado a dormire e vi aggiornerò al più presto con la sezione testimonianze!

PS. Cosa c’entra col titolo: Come studiare o riprendere a studiare e laurearsi: la speranza (nello studio?)

Quasi dimenticavo.. Come hai letto da questa testimonianza, è possibile fare grandi salti di qualità (qualsiasi sia il tuo livello) sia su come studiare, che su come riprendere a studiare e laurearsi. Per avere delle indicazioni tecniche, non ti resta che sfogliare tutto il materiale gratuito che trovi in Esame Vincente (articoli ed ebook) e se vuoi un lavoro compelto e pratico c’è il libro Esami No Problem e il Corso di Memoria dal vivo 😉

Emergenza Terremoto: quello che possiamo fare da EsameVincente

Ho vissuto in qualche modo il terremoto di alcuni anni fa delle marche-umbria, e non sono bei ricordi. Quando ti crolla una casa addosso, dopo il miracolo di salvarsi ci si inizia a render conto che tutto ciò che abbiamo creato, comprato, costruito negli anni è sotterrato o e distrutto dentro tonnellate di mattoni e polvere.

Invece di un articolo sugli esami, tutto lo staff di EsameVincente.com si stringe intorno alle persone colpite in tutto il centro italia. Su Facebook stanno imperversando annunci su annunci su come aiutare e soccorrere in modo organizzato i terremotati. Se può essere di aiuto, pubblichiamo anche noi tutte le segnalazioni di emergenza.

Per offrire disponibilità di alloggio: l’UDU sta cercando posti letto telefonare allo 06.43411763 o scrivere a organizzazione@udu.it

Per volontari da tutta Italia: telefonare alla protezione civile nazionale 06.68201

Per volontari da Pescara: telefonare al Centro operativo della Protezione Civile presso la Prefettura di Pescara 085.2057627

Per donare il sangue in Abruzzo: rivolgersi presso gli ospedali, per Pescara: Dipartimento di Medicina Trasfusionale PO “Spirito Santo” via Fonte Romana 8 – tel. 085.4252687

Per donare il sangue dal tutta Italia: rivolgersi presso le strutture dell’Avis più vicine: http://www.avis.it/usr_view.php/ID=1545

Per fare donazioni: Raccolta fondi Croce Rossa Italiana:
Conto corrente bancario C/C n. 218020 presso BNL – roma, intestato a CRI, codice Iban IT66 – C010 0503 3820 0000 0218020, causale: pro terremoto Abruzzo;
Conto corrente postale n. 300004 intestato a CRI causale: pro terremoto Abruzzo;
Versamenti on line sul sito: www.cri.it/donazioni.html

Per enti locali e associazioni di volontariato, comitati, gruppi organizzati: è possibile attivarsi da subito con i corpi locali di protezione civile, con la associazioni prendendo contatti con i coordinamenti regionali, c’è bisogno di medici, tende, coperte, cibo e supporto logistico. Per informarsi: Dipartimento della Protezione Civile 06.68201

La Croce Rossa Italiana ha lanciato un appello di emergenza a livello internazionale, chiedendo a tutta la popolazione di “partecipare ad un grande sforzo di solidarietà per alleviare la sofferenza di tutte le vittime del terremoto” . Per effettuare donazioni alla Croce Rossa Italiana si possono utilizzare: il Conto corrente bancario C/C n. 218020 presso Banca Nazionale del Lavoro-Filiale di Roma Bissolati – Tesoreria – via San Nicola da Tolentino 67 – Roma, intestato a Croce Rossa Italiana via Toscana 12 – 00187 Roma, codice Iban IT66 – C010 0503 3820 0000 0218020, causale pro terremoto Abruzzo; il Conto corrente postale n. 300004 intestato a Croce Rossa Italiana via Toscana 12 – 00187 Roma, codice Iban IT24 – X076 0103 2000 0000 0300 004, causale pro terremoto Abruzzo. E’ anche possibile effettuare dei versamenti online, attraverso il sito web della Cri.

Aiuti e raccolte
La Croce Rossa ha aperto la sala operativa nazionale di Legnano e i Centri interventi d’emergenza (Cie) di Verona, Roma, Potenza e Palermo per la raccolta di generi di prima necessità (coperte, vestiti, pannolini, latte in polvere, casse d’acqua) da spedire nelle zone terremotate. La Cri ha anninciato di avere già inviato nelle zona del disastro 10 mila coperte per fare fronte alle primissime esigenze delle persone rimaste senza abitazione.
L’associazione ambientalista “Fare ambiente” sta coordinando la raccolta di materiali di prima necessità presso la propria sede di Roma, in Via Nazionale, 243, tel. 06 48029924.

Rifondazione Comunista sta organizzando iniziative di solidarietà con le popolazioni colpite dal terremoto.
La Federazione Prc di Pescara (via F. Tedesco, 8 ) funzionerà come centro di raccolta materiali e di accoglienza per gli evacuati. Singoli o strutture che abbiano la possibilità di accogliere gli sfollati possono chiamare il numero 085.66788.
Inoltre, chiunque volesse partecipare all’organizzazione dei soccorsi può chiamare: Federazione Prc Pescara: 085.66788 (accoglienza evacuati); Richi: 339.3255805 (generi di prima necessità come acqua, pasta, latte UHT, biscotti); Marco Fars: 334.6976120; Francesco Piobbichi: 334.6883166. Oppure si può spedire una mail al seguente indirizzo: piobbico@hotmail.com

Su Facebook si moltiplicano i gruppi che organizzano iniziative di solidarietà per le vittime della tragedia e i paesi coinvolti nel disastro. Anche Legacoop Nazionale e Legacoop Abruzzo si sono attivate distribuire generi di prima necessità, e in particolare acqua e latte, in coordinamento con la Croce Rossa. Ulteriori e più articolate iniziative di solidarietà e di sostegno alla popolazione dei centri colpiti dal sisma saranno definite nelle prossime ore, per rispondere alle esigenze che si manifesteranno ed in linea con le indicazioni che verranno fornite dalla protezione civile.

Donazione di sangue
Il presidente della Regione Abruzzo Gianni Chiodi chiede che vengano sospese le donazioni di sangue. “Abbiamo sangue a sufficienza e ringraziamo tutti coloro che lo hanno donato”, ha precisato Chiodi, “i centri trasfusionali regionali non sono più in grado di accogliere altre donazioni”. Al momento – precisa l’Avis di Bologna – “le unità di sangue richieste dalle zone sismiche sono state già inviate”. Appelli per la donazione di sangue erano stati lanciati nelle prime ore di questa mattina sia dal ministro del Welfare, Maurizio Sacconi, che dal presidente della Regione Lazio, Piero Marrazzo.

Il sistema delle emergenze per il servizio trasfusionale è governato dal Centro Nazionale Sangue di Roma che è già perfettamente operativo e allertato e in raccordo con il Centro Nazionale della Protezione Civile.
I Centri Regionali Sangue sono in contatto continuo e costante con il Centro nazionale per la disponibilità di scorte di sangue eventualmente necessarie per l’Abruzzo.
Il Centro Regionale Sangue dell’Emilia-Romagna è in stretto contatto con le Associazioni dei donatori.
Al momento le unità di sangue richieste dalle zone sismiche sono state già inviate; il sistema nazionale è in grado di sopperire alla domanda ed è l’unico organismo che deve coordinarne l’invio.

ELENCO AGGIORNATO RACCOLTE FONDI E GENERI D’EMERGENZA
(da Kataweb)
http://canali.kataweb.it/kataweb-consumi/2009/04/06/terremoto-in-abruzzo-solidarieta-e-aiuti/

Conti correnti e donazioni

Il quotidiano “il Centro” di concerto con il gruppo editoriale
Finegil-Repubblica-L’Espresso e con le Casse di risparmio dell’Aquila –
Carispaq, di Pescara – Caripe e di Teramo – Tercas
lancia una sottoscrizione popolare per aiutare le famiglie
aquilane sconvolte dal sisma.
Chiunque volesse contribuire con una somma in denaro può farlo utilizzando
i numeri di conto corrente sotto elencati:

Banca CARISPAQ SPA
“Vittime terremoto L’Aquila”
Codice Iban: IT 53 Z 06040 15400 000 000 155 762

Banca CARIPE SPA
“Raccolta fondi pro terremotati d’Abruzzo”
Codice Iban: IT 19 B 06245 15410 000 000 000 468
presso Banca Caripe Spa Sede Pescara
Corso Vittorio Emanuele 102/104 – Pescara.

Banca TERCAS SPA
“Raccolta fondi pro terremotati d’Abruzzo”
Codice Iban: IT 48 L 06060 15300 CC 090 005 35 65
presso Banca Tercas Spa Sede Teramo
corso San Giorgio 36 – Teramo.

La Caritas diocesana Italiana ha istituito un fondo di solidarietà promuovendo una colletta per aiutare la popolazione abruzzese.
Per sostenere gli interventi in corso (causale “TERREMOTO ABRUZZO”) si possono inviare offerte a Caritas Italiana tramite C/C POSTALE N. 347013 o tramite UNICREDIT BANCA DI ROMA S.P.A. IBAN IT38 K03002 05206 000401120727
Offerte sono possibili anche tramite altri canali:
Intesa Sanpaolo, via Aurelia 796, Roma – Iban: IT19 W030 6905 0921 0000 0000 012
Allianz Bank, via San Claudio 82, Roma – Iban: IT26 F035 8903 2003 0157 0306 097
Banca Popolare Etica, via Parigi 17, Roma – Iban: IT29 U050 1803 2000 0000 0011 113
CartaSi e Diners telefonando a Caritas Italiana tel. 06 66177001 (orario d’ufficio)

C’è anche il fondo della Caritas diocesana di Roma. È possibile contribuire alla colletta di solidarietà con: Versamenti c/c postale – numero di conto corrente postale 82881004 (IBAN: IT77K0760103200000082881004) intestato a Caritas diocesana di Roma, specificando nella causale «Terremoto Abruzzo»; Bonifico bancario – IBAN: IT13R0306905032000009188568, specificando nella causale “Terremoto Abruzzo”.

Anche la Caritas Ambrosiana, che fa capo alla Diocesi di Milano, ha avviato una raccolta fondi aprendo un conto corrente. E’ possibile sin d’ora esprimere concreta solidarietà partecipando alla “raccolta fondi – causale Terremoto Abruzzo 2009 – donazione diretta presso l’Ufficio raccolta fondi di Caritas Ambrosiana, via San Bernardino 4, Milano (orari: dal lunedì al giovedì dalle ore 9.30 alle ore 12.30 e dalle ore 14.30 alle ore 17.30 e il venerdì dalle ore 9.30 alle ore 12.30)- conto corrente postale n. 13576228 intestato a caritas ambrosiana onlus – conto corrente bancario n. 578 – cin p, abi 03512, cab 01602 presso l’agenzia 1 di milano del credito artigiano e intestato a caritas ambrosiana onlus iban: it16p0351201602000000000578. Oppure donazione telefonica tramite carte di credito chiamando il numero 02.76.037.324 in orari di ufficio.

Il sistema delle emergenze per il servizio trasfusionale è governato dal Centro Nazionale Sangue di Roma che è già perfettamente operativo e allertato e in raccordo con il Centro Nazionale della Protezione Civile.
I Centri Regionali Sangue sono in contatto continuo e costante con il Centro nazionale per la disponibilità di scorte di sangue eventualmente necessarie per l’Abruzzo.
Il Centro Regionale Sangue dell’Emilia-Romagna è in stretto contatto con le Associazioni dei donatori.
Al momento le unità di sangue richieste dalle zone sismiche sono state già inviate; il sistema nazionale è in grado di sopperire alla domanda ed è l’unico organismo che deve coordinarne l’invio.

Ai donatori periodici AVIS: chiediamo di rispettare la propria scadenza abituale e non ritardare la donazione per contribuire a ripristinare le scorte abituali e mantenere costante le nostre disponibilità nei prossimi giorni e settimane. Se ci fossero esigenze di unità di sangue di gruppi particolari, sarà cura delle Associazioni convocare direttamente gli interessati per la relativa donazione.

Ai cittadini che non sono ancora donatori: chiediamo di manifestare la loro solidarietà rivolgendosi nei prossimi giorni ad uno dei centri di raccolta sangue della zona di residenza per sottoporsi agli esami di idoneità.

Soccorsi
Da tutto il Lazio circa 40 squadre con più 200 volontari hanno raggiunto le zone di ammassamento in Abruzzo e sono a disposizione della Protezione civile nazionale per le operazioni di soccorso. Altrettante sono state allertate e sono pronte a operare. La Protezione civile regionale ha messo a disposizione dei soccorsi tre elicotteri regionali normalmente utilizzati per la lotta agli incendi, mentre i volontari della Protezione civile del Lazio hanno già portato in Abruzzo centinaia di tende per ospitare persone, 3 cucine da campo, mezzi per il movimento terra come ruspe, bobcat ed escavatori, oltre a torri faro per garantire con le fotoelettriche i soccorsi anche dopo il tramonto. Intervenute anche squadre di volontari con unità cinofile. La Protezione civile ribadisce l’appello a non improvvisarsi soccorritori: “Le operazioni di soccorso vanno effettuate da coloro che sono in grado di farlo. Ci sono centinaia di uomini sia delle componenti istituzionali che volontari della Protezione civile ma comunque si tratta di professionisti”.

La Protezione civile Abruzzo ha messo a disposizione un numero attivo 24 ore su 24 per richiedere informazioni: 80.35.55

I capi scout dell’Agesci (Associazione guide e scout italiani) sono stati autorizzati dalla Protezione civile a partecipare alle operazioni di soccorso. L’organizzazione degli scout sta preparando, come sempre in casi di emergenza, in tutte le regioni le schede di partecipazione per i capi scout che vorranno prendere parte alle operazioni. La Croce Rossa è già arrivata nella Regione con attrezzature sanitarie, tra cui un Posto medico avanzato e le unità cinofile e gli ospedali romani sono stati tempestivamente posti in stato di allerta per l’eventuale accoglienza di feriti gravi provenienti dalle zone colpite dal sisma. Croce Rossa Italiana sta organizzando anche una raccolta a livello nazionale per far confluire tutto il necessario nell’area colpita dal terremoto.

Spero possa essere utile.

A presto,

Gianluigi B.

Esame Vincente presenta i "Consigli in pillole (Vincenti)" per la preparazione esame

Mi rendo conto che Pillole “Vincenti” possa sembrare molto un’americanata, quindi quello che sto per presentare si chiamerà “Consigli in pillole (Vincenti)”. Come puoi notare, vincenti è ben nascosto dalle parentesi!

Come altro potrebbero chiamarsi i consigli in pillole di esame vincente?

Il discorso alla base dei “Consigli in pillole (Vincenti)” è molto semplice. Ho poco tempo per scrivere sul blog. Tutte le volte che lo faccio mi dilungo. Quindi:

poco tempo = pochi articoli

Per ovviare e riprendere la regolarità auspicata, nasce la nuova rubrica(?) di EsameVincente: i Consigli in pillole (Vincenti) per la preparazione esame.

Con la nuova equazione.

poco tempo = tanti articoli!

Per iniziare alla grande, partiamo da un consiglio fondamentale. Sia che tu abbia già letto qualcosa su di esso, sia che tu non ne sappia nulla, fai attenzione e cerca di pensare a come servirtene nella tua situazione.

Consiglio in Pillole Numero Uno

Se vuoi una cosa vai  e inseguila, Punto.

In merito ad esso, ti consiglio di guardare il filmato che ho pubblicato a natale: è SEMPRE ATTUALE.

Buona Giornata

Gianluigi B.

WordPress Themes